Le capre Pashmina di Changra vivono nell'Himalaya a oltre 4500 m di altitudine in Ladakh

Princesse Moghole, è soprattutto una storia di passione: la passione per i viaggi e per il bel artigianato. Nell'unione di queste due passioni, una fibra eccezionale - morbida, calda, leggera - ricca di secoli di storia: la pashmina.

Claire Denouel creatore del marchio princesse moghole pashminas

 

 

 

 

LA CREATRICE

 

 

Farmacista di formazione, Claire Denouel mette la sua vita parigina tra parentesi per viaggiare il mondo per un anno, la macchina fotografica a tracolla. In India, scopre l'unicità di una cultura ricca di tradizioni millenarie e una competenza artigianale eccezionale. Si innamora di una stoffa impalpabile dal calore e dalla morbidezza ineguagliabili, la pashmina. Da allora non ha mai smesso di imparare a conoscere questa fibra eccezionale, e pazientemente risale la sua traccia fino alle origini, a più di 4000 m d’altitudine ai confini dell'India e della Cina, tra i pastori nomadi del Ladakh .

 

 

 

 

lavoriamo con piccoli laboratori familiari selezionati per le loro esigenze

 

IL MARCHIO

 

 

Questo fascino, seguito da splendidi incontri, la portano a decidere di far conoscere questo prodotto prestigioso per il momento riservato a pochi privilegiati perché ancora quasi introvabile in Europa, per renderlo accessibile a tutti.

Con una preoccupazione qualitativa ed etica, in India come in Nepal, seleziona dei piccoli atelier familiari esigenti in materia di qualità, che lavorano ancora in maniera tradizionale. E al fine di poter proporre dei prezzi dolci quanto una pashmina, decide di ridurre al massimo il numero di intermediari vendendo esclusivamente su internet.

Princesse Moghole è nata. 

 

Una vera pashmina in cashmere è interamente realizzata a mano da maestri artigiani

 

 

PERCHÉ UNA PASHMINA? 

 

 

In un'epoca dove fabbriche e produzione industriale sono diventate la regola, la pashmina trae la sua anima dalle mani degli artigiani che la creano e si distingue come un cashmere eticamente responsabile. Infatti, per la sua produzione artigianale in piccole quantità, nel rispetto delle tradizioni secolari e di un ambiente ancora selvaggio, contribuisce a perpetuare uno stile di vita tradizionale, garantendo un reddito a tutte le famiglie che si succedono ad ogni tappa della sua fabbricazione.

 

 

 

 

Princesse Moghole vi invita al viaggio e vi racconta la storia di una pashmina: